<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=245801&amp;fmt=gif">
  • Blog
  • Come pianificare la logistica attraverso un software gestionale

Come pianificare la logistica attraverso un software gestionale

Cosa può fare un software gestionale per la logistica aziendale? Può rivoluzionarla rendendola ancora più:

  • efficiente;
  • rapida;
  • sicura.

Per comprendere come una soluzione informatica possa riuscire in tutto questo, dobbiamo prima di tutto pensare che molte aziende, per anni, hanno gestito la logistica attraverso software “basic” che si limitavano a tenere conto delle movimentazioni elementari di magazzino. Movimenti che, tra l’altro, andavano registrati e aggiornati manualmente dal dipendente con un ampio rischio di errore.

Quante volte ti è capitato, cercando un prodotto in magazzino, di non trovarlo mentre, secondo il programma in uso, avrebbero dovuto esserci ancora uno o due articoli in stock?

Inventario sbagliato, dimenticanza, furto o chissà cos'altro?

Il punto è che spesso la gestione della logistica aziendale è stata sottovalutata. Ma adesso che le modalità di consegna si sono moltiplicate e i tempi si sono ridotti in modo vertiginoso, nessuna azienda può più permettersi di sottovalutare l’aspetto logistico.

Ecco perché comuni programmi di gestione scorte o fogli di calcolo rappresentano ormai metodi “preistorici” che non possono più trovare spazio in una società che vuol essere competitiva.

Non solo magazzino: il software gestionale per la logistica

Capita che, nel parlare comune, si identifichi sostanzialmente la logistica con il magazzino. Sappiamo tutti bene che, nella realtà, non è così. Il punto è che nella scelta di un gestionale bisogna prendere in considerazione soluzioni che governino i processi di:

  • gestione della logistica;
  • gestione del magazzino;
  • movimentazione delle merci (complesse, speciali e in conto terzi).

Gestire la logistica significa massimizzare l’efficienza aziendale nella gestione degli stock, del tracciamento delle merci, degli approvvigionamenti e persino delle spedizioni. Insomma, vuol dire gestire tutta la “vita” di un prodotto in azienda: dalla presa in carico dell’articolo o dei componenti necessari alla sua lavorazione fino alla consegna.

Negli ultimi anni, soluzioni tecnologiche come i tag rfid e i barcode hanno consentito una notevole evoluzione dal punto di vista dell’efficienza logistica, semplificando e migliorando il lavoro di tracciamento delle merci e di gestione del patrimonio aziendale. Per questo, un software gestionale deve prevedere queste funzionalità o potersi integrare perfettamente con tecnologie analoghe già presenti in società.

Prima ancora di “entrare in magazzino”, il programma deve occuparsi della gestione complessiva degli ordini, dal momento in cui se ne inserisce uno fino alla spedizione finale. Insomma, il suo avanzamento deve essere tracciato e monitorato in ogni fase. Tutto il processo, dall'ordine alla consegna, deve essere improntato all'efficienza e velocità, in modo da raggiungere la piena soddisfazione dei clienti.

Il gestionale deve offrire la possibilità di ottenere report e informazioni di natura amministrativa che, però, sono complementari (e necessari) a migliorare la logistica aziendale come, per esempio, gli indici di redditività degli ordini, l’analisi di ordini clienti, il monitoraggio/tracciamento degli ordini, ecc.

Le caratteristiche di un software gestionale per la logistica

Quale software gestionale è ideale per la logistica della tua azienda? Per rispondere a questa domanda bisogna conoscere le funzionalità da ricercare in una soluzione informatica di questo tipo.

Partendo dal presupposto che nella scelta del gestionale ideale bisogna sempre puntare sulla scalabilità della soluzione, di modo da rispondere a eventuali nuove esigenze aziendali, ecco le principali funzioni da ricercare sempre:

  • interrogazioni per articolo (disponibilità, giacenze e interrogazioni generali di vario tipo);
  • interrogazioni dei movimenti per clienti/fornitori;
  • gestione scorte (scorta minima, scorta massima, scorta di sicurezza…);
  • gestione in tempo reale di carichi/scarichi;
  • gestione dei resi;
  • rilevamento scostamenti ed eventuali differenze inventariali (integrazione con sistemi barcode e rfid).

Queste sono solo alcune delle attività principali che ogni software gestionale deve essere in grado di assolvere per pianificare al meglio la gestione della logistica aziendale.

Ci sono naturalmente numerose funzionalità aggiuntive che, a seconda dei casi, possono essere più o meno utili per una società come, per esempio, la classificazione delle merci non conformi, la stampa dei giornali fiscali di magazzino, ecc.

Ma quando si tratta di pianificare, è importante che una soluzione gestionale sia in grado di offrire al cliente una panoramica più ampia rispetto alla mera “fotografia” del magazzino. Serve soprattutto un’analisi dei costi della logistica rispetto agli anni precedenti (o altri periodi di riferimento) e un calcolo dei costi medi. Solo così un’azienda potrà integrare correttamente il processo logistico per elaborare una strategia di successo.

Customer Satisfaction al centro

Se il management rappresenta il “cervello” di qualsiasi impresa, il magazzino è qualcosa di più che il semplice “braccio” della stessa. Ne è anche una sorta di “biglietto da visita” perché l’evasione degli ordini e la consegna precisa e puntuale delle merci è uno dei principali fattori per raggiungere la Customer Satisfaction. Ovvero l’obiettivo principale di qualsiasi business.

Gestire la logistica significa quindi andare oltre al magazzino e alle movimentazioni quotidiane delle merci per ottenere una visione più ampia, complessiva e quindi strategica.

I programmi elementari per la gestione del magazzino sono ormai superati e inefficaci a rispondere alle esigenze delle aziende. Ecco perché scegliere il software gestionale giusto è probabilmente la strada migliore per pianificare la logistica in modo vincente.


New Call-to-action