<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=245801&amp;fmt=gif">
  • Blog
  • Cosa deve avere un ERP perfetto per il settore idrotermosanitario

Cosa deve avere un ERP perfetto per il settore idrotermosanitario

Ogni azienda dovrebbe avere un ERP “cucito” su misura per il proprio business. Ecco perché, nella scelta di un gestionale, è sempre preferibile optare per soluzioni specifiche, sviluppate e pensate proprio per quel tipo di attività, piuttosto che accontentarsi di programmi versatili ma per forza generici.

ERP per l’idrotermosanitario: una questione d’integrazione

Un settore come quello idrotermosanitario, per esempio, presenta numerose complessità perché spazia dagli impianti civili a quelli industriali: soluzio

ni tecnologiche profondamente diverse che devono rispettare degli standard dei listini redatti dall’Associazione Nazionale Commercianti Articoli Idrosanitari, Climatizzazione Pavimenti, Rivestimenti e Arredobagno (Angaisa). In particolare prodotti, come:

  • impianti termici;
  • impianti climatizzazione civile e industriale;
  • impianti sanitari;
  • impianti a energie alternative;
  • impianti di trattamento acque.

Ecco allora che la prima caratteristica fondamentale da ricercare in un programma di questo tipo è proprio l’integrazione automatica dei listini Angaisa e, come vedremo anche più avanti, quella con le banche dati dei prodotti.

Analizzando il settore idrotermosanitario, esistono altre funzionalità alle quali un’impresa che opera in quest’area di mercato non può proprio rinunciare. E, in questo articolo, proveremo a fare una rapida panoramica delle principali.

 

La gestione logistica può fare la differenza in questo settore

Ogni buon gestionale deve sempre assicurare la possibilità di conoscere nel dettaglio giacenze di magazzino, dati logistici e movimenti fino agli ordini fornitori effettuati e al loro stato di consegna.

Ma se bisogna gestire più magazzini dislocati nelle varie aree geografiche, ognuno dei quali ha migliaia di articoli, ecco che l’esigenza è quella di poter reperire la merce in tempo reale, usando anche un solo parametro di ricerca come il codice articolo o la “famiglia di prodotto”.

Di più: ottimizzare i percorsi di prelievo diventa un fattore decisivo per rispondere tempestivamente alle esigenze 

di un settore complesso e a una movimentazione merci così elevata.

Oltre alla classica attività di carico, scarico e gestione resi, un ERP per l’idrotermosanitario deve gestire tutte le merci soggette a obsolescenza e quindi valutare scorte (minime, massime, scorte di sicurezza, gestione del riordino) e indici di rotazione, in modo da ottimizzare sempre le giacenze di magazzino e il processo di approvvigionamento rispettando gli indici di redditività.

Questo è un aspetto centrale: le aziende si trovano, con cadenza quasi stagionale, a dover far fronte a picchi d’ordini di determinate linee che, pochi mesi dopo, subiscono un deciso ma fisiologico calo nelle vendite.

Anagrafica clienti: dettagliata ma intuitiva

Ecco perché una delle principali caratteristiche che deve avere un ERP perfetto per questo settore è proprio la possibilità di effettuare ricerche veloci per clienti, fornitori e articoli richiamando in una dashboard tutte le informazioni disponibili, in modo ordinato, come:

  • anagrafica cliente/fornitore;
  • dettaglio ordini e totale ordinato residuo;
  • percentuali prodotti/clienti per fatturato sul totale aziendale;
  • eventuali insoluti;
  • ritardo medio nei pagamenti.

Insomma, serve qualcosa di più che una semplice anagrafica di base: serve di una serie di funzionalità che garantiscano una gestione immediata, sinergica e funzionale delle informazioni necessarie durante l’attività lavorativa quotidiana.

 

Non solo fatture: un supporto anche commerciale per le filiali

Abbiamo visto che il settore idrotermosanitario è caratterizzato da un’ampia e complessa movimentazione quotidiana di materie prime, semilavorati e prodotti per realizzare impianti performanti e tecnologicamente sempre più avanzati nei materiali, nel risparmio energetico e nel rendimento.

Un ERP deve permettere di gestire tutta la documentazione necessaria come:

  • fatture;
  • documenti di trasporto;
  • note di accredito e addebito;
  • fatture accompagnatorie, ecc.

Ma oltre alle funzionalità “classiche” in termini di contabilità (gestione IVA, movimenti, disposizioni di pagamento, scadenziari, ecc.), il gestionale deve soprattutto supportare il lavoro “sul campo” di tutte le filiali, anche dal punto di vista commerciale, affinché possano avere sempre cataloghi, caratteristiche dettagliate e documentazione tecnica per offrire ai clienti finali le soluzioni migliori e più adeguate alle loro esigenze.

Per fare questo, come accennato in precedenza, è assolutamente indispensabile che il programma sia perfettamente integrabile con le banche dati di prodotto come Idrolab che rappresenta la soluzione di riferimento per l’idrotermosanitario.

In più, può diventare uno strumento di Business Intelligence prezioso per il management aziendale fornendo report su aspetti strategici come l’analisi degli indici di redditività del venduto, l’analisi delle performance delle singole filiali e il monitoraggio dell’attività della forza vendita con rapporti agente/prodotto, agente/cliente e provvigioni dettagliate.

La gestione EDI

Come si gestisce un processo così complesso, sia dal punto amministrativo e commerciale che da quello logistico? Come sottolineato, l’agilità nello scambio e nel reperimento immediato di informazioni e documentazione è fondamentale.

Ecco perché, tra le caratteristiche alle quali non si può proprio rinunciare nella scelta di un gestionale per l’idrotermosanitario, c’è il supporto della tecnologia Electronic Data Interchange (EDI) per uno scambio diretto di documenti elettronici tra aziende e semplificare le relazioni di business.

Questo sistema consente l’invio diretto (computer to computer) di tutta la documentazione necessaria all’esecuzione di transazioni (come fatture, ordini, note di consegna, ecc.), rendendo più efficienti le procedure, facendo risparmiare tempo agli addetti e riducendo significativamente il rischio di errori.

Rapido e intuitivo: l’ERP che fa per la tua azienda

In considerazione delle peculiarità e complessità di un settore come quello idrotermosanitario, l’ideale è scegliere un ERP (molto meglio se disponibile anche in cloud e non solo in modalità on-premise) in grado di gestire, in modo dettagliato ma allo stesso tempo rapido e intuitivo, tutte le principali funzioni aziendali, dall’anagrafica di base alla contabilità, dagli acquisti alla gestione logistica e di magazzino.

New Call-to-action